Power Digital Web & Social Come creare un sito con WordPress (guida alla portata di tutti)

Come creare un sito con WordPress (guida alla portata di tutti)



WordPress è un CMS (Content Management System) cioè un sistema per la gestione dei contenuti, perfetto per creare siti internet e blog senza avere conoscenze in programmazione web.

È gratuito ed è il più utilizzato al mondo: pensare che lo utilizzano il 36% di tutti i portali del mondo e il 63% dei progetti online che hanno deciso di usare un CMS su internet.
Viene usato per creare:

  • Blog
  • Sito web di promozione prodotti/servizi
  • E-commerce
  • Piattaforme di e-learning
  • Landing Page e molto altro.

I passaggi da svolgere per creare un sito web con WordPress

I passaggi per la creazione di sito con l’utilizzo di WordPress può essere riassunto in:

  1. partire da un’idea, progettare i contenuti e scegliere le keyword
  2. acquistare dominio e hosting
  3. installazione WordPress
  4. installazione di un tema
  5. curare la parte grafica e i contenuti
  6. portare il progetto ad un livello superiore.

Andiamo ad analizzare ogni singolo passaggio e quali sono i temi che necessitano un focus più specifico.

L’idea, i contenuti e le keyword

La prima domanda che bisogna porsi è: “Di cosa voglio parlare?”

Un sito web parte da un’idea e dalla realizzazione di alcuni obiettivi. Farsi conoscere, fornire informazioni, formare, vendere prodotti e servizi.

Prima di iniziare è infatti importante svolgere delle analisi in maniera maniacale: analisi di mercato, del settore di competenza, dei competitor…

Solamente a questo punto si possono stabilire quali saranno i contenuti da mostrare ai visitatori.

Si tratta di un blog? Qual è la nicchia di riferimento? Ogni quando pubblicare un nuovo blog post? Di cosa tratteranno?

Stiamo parlando di un e-commerce? Quanti prodotti saranno pubblicati? Sono ben indicizzati?

Proprio a proposito di indicizzazione, è importante introdurre la tematiche delle keyword. Cosa sono le keyword di un sito internet?

È importante stabilire con quale parola (o insieme di parole) desideriamo essere trovati sui motori di ricerca (Google è il più famoso ed utilizzato al mondo) ed il budget da dedicare alle attività di web marketing.

Dominio e hosting

I primi elementi che servono per creare un sito web con WordPress sono dominio e hosting e rappresentano il primo momento delicato del processo.

Partiamo dalla definizione di dominio: nome che verrà dato al sito (ad esempio http://www.togoweb.it).

Un dominio chiaro e facile da ricordare si può tradurre nel successo di un sito web; è inoltre importante per una questione di posizionamento sui motori di ricerca: un dominio che contiene delle keyword rilevanti per un’attività ha più probabilità di comparire in cima ai risultati delle ricerche.

L’hosting è invece lo spazio web che servirà a raccogliere tutti i file creati. In genere è incluso all’interno del pacchetto di hosting si trova anche il Database MySql.

Ecco la lista dei migliori hosting:

  • SiteGround
  • A2 Hosting
  • VHosting
  • Kinsta
  • Bluehost.

Protezione dei dati e altri interventi preliminari

Ecco alcune degli accorgimenti utili prima di cominciare.

  • La grande popolarità di WordPress ne fa un ambito obiettivo da parte di maldestri hacker e virus spam che svolgono azioni in grado di compromettere tutto il lavoro svolto.
  • Gli aggiornamenti tecnici sono fondamentale non solo per incrementare la sicurezza del sito ma anche per una questione di maggiori prestazioni, correzione di bug e per utilizzare strumenti sempre compatibili con WordPress.
  • La stesura di una privacy policy completa e di facile lettura è importante per soddisfare i requisiti legali.

Installazione WordPress e creazione della struttura

L’installazione di WordPress è una procedura semplice ma va eseguita senza commettere errori.

  1. Scaricare il pacchetto di installazione WordPress.
  2. Scaricare il file di WordPress sullo spazio hosting.
  3. Creare un database MySQL da usare per WordPress.
  4. Iniziare il processo di installazione.
  5. A questo punto bisognerà installare un tema.

Per dare una struttura non solo grafica ma anche di contenuti, sarà importante affidarsi ad un builder per la creazione di un sito con WordPress.

Un Page Builder è un plugin o una funzione nativa di un tema che serve a modificare il layout di una pagina o di un articolo del blog.

Esistono tanti Page Builder, tra i più famosi segnaliamo:

  • Elementor;
  • Fusion Builder;
  • WP Bakery Page Builder.

Come alcune figure professionali possono intervenire sul miglioramento del sito web

Come in ogni settore, esistono figure professionali specializzate in grado di massimizzare ogni singola attività.

Anche quando si parla di creazione di siti web con WordPress è sempre buona norma ricevere una consulenza da chi queste attività le svolge ogni singolo giorno.

  • Web master: responsabile della gestione di un sito web, sia dal punto di vista dei contenuti, sia per il funzionamento tecnico. Il web master ha l’obiettivo di sviluppare un sito Internet di successo, sicuro e performante.
  • SEO specialist: colui che si occupa del posizionamento organico del sito su Google e su altri motori di ricerca oltre che dello stato di salute generale del sito.
  • Web designer: responsabile dell’aspetto visivo e del coinvolgimento degli utenti sui siti web attraverso l’usabilità.
  • Web Copywriter: colui che scrive i testi e li rende adatti al web; scrive testi pubblicitari facendo leva sulle tecniche di persuasione della comunicazione.

Portare il sito ad un livello superiore

Il sito web è il mezzo di comunicazione per eccellenza per professionalità e affidabilità.

Per questi motivi il sito-copertina spesso non può bastare: è importante portarlo ad un livello superiore.

Vuoi rispondere alle domande della tua nicchia? Desideri proporre soluzioni ai loro problemi? Un sito web con una sezione blog annessa potrebbe essere la soluzione.

Hai bisogno di creare una community forte? Hai già pensato di inserire un form di iscrizione alla newsletter?

Desideri vendere i tuoi prodotti/servizi? Ecco che l’e-commerce diventa una necessità.

Più variabili decidi di includere nel tuo sito WordPress e maggiore sarà il livello di difficoltà.